progettare e realizzare aiuola giardino

10 consigli per progettare e realizzare un’aiuola fiorita

Orto e Giardino, Vita Green

Realizzare un’aiuola fiorita è una bellissima idea per dare un tocco di colore e avere un’angolo sempre verde in giardino

Per progettare e realizzare un’aiuola in giardino, occorre decidere la forma, la dimensione, i colori dei fiori e la sua funzione. Se, oltre all’aspetto decorativo, ci interessa che la nostra aiuola segua una bordura in giardino per un vialetto o un muro, dovremo tenerne conto nella scelta delle piante, che dovranno essere annuali o perenni e di una dimensione maggiore rispetto alle semplici aiuole con finalità decorative.

Prima di scegliere le piante per la nostra aiuola fiorita, come per le piante da giardino e il prato verde, occorre conoscere le caratteristiche de nostro terreno, il tipo di clima, gli elementi architettonici e naturali che abbiamo intorno, come gli alberi, i muri e le siepi. 

Le siepi ad esempio, filtrano i venti più forti, riducendoli a correnti d’aria ma hanno radici superficiali che assorbono umidità e acqua, per cui è necessario lasciare la giusta quantità di spazio tra il margine dell’aiuola o della bordura e la siepe stessa. La stessa cosa vale per i muri e per le piante rampicanti come le rose o i gelsomini.

Acquista la tua bordura per aiuola in alluminio

bordura aiuola in alluminio amazon

Per progettare e realizzare un’aiuola fiorita, occorre tenere in considerazione alcuni consigli molto utili:

1) sembra una banalità, ma se vogliamo un sicuro effetto decorativo nel nostro giardino, dobbiamo scegliere le piante da aiuola con un’aspetto gradevole e vistoso, che fioriscano possibilmente tutte insieme e nello stesso periodo e con una fioritura abbondante e lunga. Molto adatte a questo scopo sono tutte le piante bulbose, come tulipani, narcisi e ciclamini.

2) le piante da aiuola devono essere resistenti alle intemperie, dal momento che dovranno restare all’aperto per tutto l’anno, e con una capacità di ripresa molto veloce, per poter garantire un rapido ripristino delle condizioni iniziali anche dopo un periodo di pioggia o di vento. Questo è molto importante soprattutto se la nostra aiuola ha una funzione di bordura.

3) le piante da aiuola devono essere autopulenti, cioè devono avere frutti che cascano da soli e che non vadano ad impoverire la fioritura, soprattutto se abbiamo poco tempo da dedicare alla cura del giardino. 

4) se siete alle prime armi, evitate le aiuole a forma rotonda o tondeggiante, è meglio realizzare un’aiuola dalla forma quadrata, rettangolare oppure scegliere una forma più moderna, non geometrica, sicuramente più facile da realizzare che vi assicura un buon risultato fin dal primo tentativo. 

aiuola fiorita forma farfalla

5) ascoltate il proverbio “pochi ma buoni”: meglio realizzare una sola aiuola grande e ben fatta che tante piccole aiuole sparse per il giardino. A meno che non siate già dei professionisti, potreste avere un risultato disordinato e poco piacevole alla vista. La stessa cosa vale per la scelta dei fiori: meglio fiori della stessa specie, magari di colori diversi, piuttosto che varietà di fiori diverse che rischiano di non crescere bene insieme, rendendo la vostra aiuola spoglia e poco curata.

6) Una volta che si conosce il tipo di clima, di terreno e il tipo di aiuola o bordura che vogliamo realizzare, prima di scegliere le piante e i fiori per la nostra aiuola fiorita, dobbiamo disegnare una bozza di progetto, impostando le zone dove vogliamo posizionare le piante, segnando le zone d’ombra e di sole e l’orientamento e la direzione del vento. Per le bordure, considerate un’ampiezza minima di 1,5 metri ad una massima di 3 metri per chi vuole un assortimento di piante e fiori più variegato.

7) scegliete i colori giusti: questa è una delle cose più importanti e divertenti quando si progetta un’aiuola fiorita. Per prima cosa si deve conoscere la “ruota dei colori”: divisa in 6 segmenti, con i 3 colori primari (rosso, giallo e blu) da cui derivano tutti gli altri. I colori opposti si caricano l’uno con l’altro, mentre i colori confinanti si armonizzano meglio, come per esempio il rosso, l’arancio e il giallo, mentre il bianco e il grigio sono importanti per separare ed esaltare i colori più vivi. Anche i colori delle piante sono molto importanti: il verde rappresenta infatti l’elemento coordinatore di base, lo sfondo e tende ad attenuare i colori più intensi. Il bianco invece, li separa e li rafforza, è molto rinfrescante d’estate e serve per dar luce alle zone ombrose del giardino. Il nostro consiglio se state realizzando un’aiuola fiorita per la prima volta, è di scegliere un unico colore di base (con le sue diverse sfumature e tonalità) e una sola varietà di fiori. Se vi piace il giallo, è un buon colore di partenza perché esistono tantissime varietà di piante e fiori tra cui scegliere. Se non vi piace l’idea del monocolore perché vi sembra poco varia, tenete in considerazione anche il fatto che potete variare la forma del fiore, scegliendo diverse varietà. Se proprio volete provare una combinazione di colori, vi consigliamo di abbinare il rosso con il giallo e con il blu, il blu con l’arancio e il rosa, oppure il viola e il lilla con il giallo. 

fiori gialli aiuola web

8) prima di mettere a dimora le nostre piante nell’aiuola, lavorate bene il terreno, rompendo le zolle e ammorbidendo la struttura. Vanno poi eliminate pietre, radici e erbacce, prima di procedere con una leggera concimazione con del fertilizzante naturale. La superficie del terreno va poi lisciata con un rastrello. Poi, una volta pronto il terreno, bisogna aspettare una decina di giorni per farlo assestare prima di piantare i nostri fiori e le nostre piante da aiuola.

fertilizzante naturale per aiuola

9) attenzione allo spazio tra le file di piante da aiuola che vogliamo piantare: per non rischiare che le piante si soffochino fra loro, dovremo lasciare uno spazio di almeno 25 cm sia tra una pianta o un fiore e l’altro nella stessa fila, sia tra le file, in modo da dare la giusta quantità di terreno alle piante per poter crescere e svilupparsi.

10) acquistate solo piante sane: il colore delle foglie deve essere di un bel verde intenso, il portamento compatto e ben ramificato. Il nostro consiglio è scegliere delle piante da aiuola che non hanno ancora cominciato a fiorire, l’attecchimento sarà migliore e la fioritura più lunga. Inoltre, per evitare brutte sorprese, conviene non acquistare le piante che hanno tanti insetti sui rami o sulle foglie. Il nostro consiglio infine è di acquistare piante giovani, con le radici che non hanno ancora riempito il vaso, perché sarà più facile farle attecchire e la loro crescita sarà sicuramente più rigogliosa.

 

Valuta questo articolo