Decorazioni di Pasqua fai-da-te: 5 idee facili da realizzare

Decorazioni pasquali fai da te: 5 idee originali e facilissime da realizzare

Eleganti centrotavola, originali “alberi di Pasqua” e coloratissime uova tinte con ingredienti 100% naturali: ecco le migliori decorazioni pasquali fai-da-te da realizzare in compagnia di tutta la famiglia.

Mancano poco più di due settimane alla Pasqua e, che si festeggi questa ricorrenza religiosa oppure no, è sempre un’ottima occasione per fare un piccolo restyling dei nostri ambienti interni e decorarli con i colori e gli elementi tipici della stagione primaverile ormai alle porte. Via libera, quindi, a tinte pastello, boccioli di fiori freschi, rami e rametti, piccole uova dipinte a mano e a tutto ciò che simboleggia la rinascita della natura dopo i lunghi mesi invernali che, con un po’ di manualità e una buona dose di creatività, possono essere trasformati in delle graziose decorazioni pasquali fai da te. Senza contare che il bricolage è sempre un ottimo modo per trascorrere del tempo di qualità in famiglia e prendersi una pausa dalla frenesia della vita quotidiana.

In questa guida, esploreremo 5 idee originali e facilissime per decorazioni pasquali fai da te: da eleganti centrotavola realizzati con i nostri fiori preferiti, a graziosi alberi di Pasqua realizzati con rami e rametti raccolti in giardino, fino a coloratissime ghirlande da appendere fuori dalla porta di casa o da utilizzare come simpatico soprammobile durante il periodo primaverile. Il tutto decorato, non c’è nemmeno bisogno di dirlo, con le immancabili uova di Pasqua, che per l’occasione sono tinte con coloranti 100% naturali ricavati da ingredienti facilmente reperibili in casa o al supermercato.

Decorazioni uova di Pasqua fai-da-te tinte con coloranti naturali

Le uova colorate sono un elemento immancabile nelle ghirlande e nei centrotavola pasquali, oltre a essere perfette per dare un tocco di colore a credenze e, perché no, a verande e balconi (un’idea divertente per i più piccoli è organizzare una caccia alle uova di Pasqua in casa o in giardino).
Colorare le uova di Pasqua in casa non è soltanto molto semplice, ma può anche rivelarsi un’attività stimolante e coinvolgente da fare insieme ai bambini, magari per passare una domenica pomeriggio alternativa. Ecco come decorare le uova di Pasqua utilizzando coloranti di origine naturale, quali curcuma, succo di carota, tè, caffè e zafferano che, oltre ad essere più sicuri per l’ambiente e per la salute dei nostri cari, riescono a donare delle magnifiche tinte pastello alle nostre decorazioni.     

​ Materiali:

  • Uova, preferibilmente bianche o di colore chiaro
  • Acqua
  • Aceto di vino
  • Coloranti naturali, tra cui:
  • Curcuma per il giallo
  • Barbabietola per il rosa/rosso
  • Spinaci per il verde
  • Caffè o tè per il marrone
  • Zafferano per il giallo dorato
  • Succo di carota per l’arancione

Procedimento:

Per realizzare le nostre uova di Pasqua colorate basterà versare dell’acqua in un pentolino medio, con una capienza massima di due o tre uova, aggiungere uno o due cucchiai di aceto (che servirà a rendere la superficie dell’uovo più porosa, il che è essenziale non solo per facilitare l’attaccamento del colore, ma anche per renderlo più brillante), e uno dei coloranti naturali elencati sopra. Controllare che le uova siano completamente coperte dal liquido colorato, in modo che tutti i lati vengano tinti in maniera uniforme.
A questo punto, non resta che far bollire l’acqua con le uova e il colorante per circa 8/9 minuti (il tempo di cottura delle uova sode). Attenzione a non eccedere con il tempo (di cottura) altrimenti le uova diventeranno troppo amare e non si potranno poi consumare.
Scoliamo bene le uova e lasciamole asciugare per qualche minuto. Se desideriamo un aspetto più lucido, possiamo strofinare il guscio con dell’olio di cocco dopo l’asciugatura. A questo punto possiamo utilizzarle così come sono, o decorarle con fiocchi, merletti, o rifinirle con dei piccoli disegni realizzati con la pittura colorata o i pennarelli sottili.
Le uova di Pasqua possono essere utilizzate per realizzare delle fantastiche ghirlande da appendere alla porta di ingresso, oppure come originale segnaposto per decorare la tavola della domenica, scrivendo il nome di ogni ospite direttamente sul guscio con pennarello nero sottile, oppure su un cartoncino da appendere all’uovo con un fiocco.

Decorazioni tavola Pasqua fai-da-te: segnaposto con uova colorate

Le uova colorate realizzate seguendo il procedimento descritto sopra possono essere utilizzate anche per realizzare degli originali segnaposto per il pranzo di Pasqua. Segnaposto che, oltre a portare una ventata di colore e allegria alla tavola, possono anche essere consumati durante il pasto oppure lasciati in dono ai commensali.
I coloranti naturali utilizzati, quali succo di carota, curcuma e tè, non solo non alterano il sapore dell’alimento, ma sono anche totalmente sicuri qualora dovessero penetrare dal guscio nelle uova. Insomma, un segnaposto zero-waste che sarà gradito anche da chi ha a cuore l’ambiente e la sua protezione.

Materiali:

  • Uova colorate con ingredienti naturali (seguendo il procedimento descritto sopra)
  • Cartoncini coloratI
  • Nastrini colorati e altri elementi decorativi (fiori, adesivi.)
  • Pennarelli colorati a punta sottile
  • Colla a caldo
  • Forbici

Procedimento:

Preparare le uova colorate utilizzando il procedimento descritto sopra e lasciarle asciugare completamente prima di utilizzarle per realizzare i segnaposto pasquali.
Tagliare il cartoncino colorato (sceglierne uno del colore che meglio si abbina alla nostra tavola) in rettangoli di circa 5 cm x 3 cm, che fungeranno da etichette per i segnaposto.
Scriviamo i nomi degli ospiti sulle etichette e, se lo desideriamo, decoriamole con dei piccoli disegnini a tema pasquale, come coniglietti, fiori o uova, realizzati utilizzando i pennarelli colorati, oppure impreziosiamole con fiorellini secchi, nastrini e adesivi a tema pasquale. Se vogliamo possiamo aggiungere un tocco decorativo alla base delle uova attaccando del nastro decorativo con della colla a caldo.
Attacchiamo le etichette personalizzate alle uova colorate utilizzando della colla a caldo. Possiamo anche realizzare un piccolo foro nella parte superiore dell’etichetta e passarvi un nastrino colorato, che poi attaccheremo con della colla a caldo sull’estremità superiore dell’uovo.
Non ci resta che posizionare le uova decorate sui piatti dei nostri ospiti, se serve creando una base con un cartoncino per mantenere stabile l’uovo. In alternativa, possiamo mettere ogni uovo-segnaposto in un piccolo nido finto o su un letto di erba finta per un tocco ancora più accattivante!

Decorazioni tavola Pasqua fai-da-te: centrotavola floreale con uova di Pasqua

Una decorazione per la tavola di Pasqua raffinata ed elegante, dai tenui colori pastello che richiamano quelli della natura che si sta risvegliando dopo i freddi mesi invernali.
Realizzare questo centrotavola è davvero molto semplice: tutto quello che occorre è un vaso o una ciotola trasparente, i nostri fiori freschi preferiti (possiamo optare per quelli secchi se desideriamo ottenere un risultato più discreto e ricercato), del muschio per coprire la base dei fiori e le uova di Pasqua colorate in modo naturale realizzate seguendo il procedimento descritto sopra. Una volta recuperati questi materiali, non resta da fare altro che assemblarli. Ecco come.

Materiali:

  • Un vaso o una ciotola trasparente
  • Fiori freschi o finti a scelta (tulipani, narcisi, rose)
  • Uova dipinte o decorate
  • Nastro colorato o rafia
  • Muschio o erba finta
  • Spugna floreale (come questa)
  • Colla a caldo

Procedimento:

Scegliamo un vaso o una ciotola trasparente di dimensioni adeguate per il nostro tavolo e posizioniamo la spugna floreale alla base Se desideriamo ottenere un effetto più naturale, possiamo coprirla con del muschio o dell’erba finta.
Aggiungiamo qualche dito di acqua (solo abbiamo scelto fiori freschi) e disponiamo fiori scelti all’interno del vaso, seguendo il nostro estro creativo (se necessario possiamo recidere qualche centimetro alla base affinché siano della giusta altezza rispetto al vaso).
Ora non ci resta che aggiungere le uova colorate tra i fiori, inserendole in modo armonioso nel bouquet. Per farlo possiamo utilizzare del nastro colorato o della rafia, che andranno preventivamente fissati alla base dell’uovo con della colla a caldo.
Ecco pronto un centrotavola floreale che porterà freschezza e colore alla nostra tavola, creando un’atmosfera accogliente e festosa!

Come realizzare un albero di Pasqua fai-da-te

Al pari del tradizionale albero di Natale, l’albero di Pasqua (che a differenza del primo viene generalmente decorato con uova colorate e fiori freschi o finti), dona allegria e buonumore ai nostri interni, per di più con davvero pochissimo sforzo. Inoltre, secondo le tradizioni di diversi Paesi del Nord Europa, tra cui Austria e Germania, è simbolo di rinascita e prosperità, una sorta di amuleto beneaugurale che ci aiuta ad accogliere l’arrivo della primavera con ottimismo e positività.
La versione più classica dell’albero pasquale è realizzata partendo da dei rami veri, che possono sia essere recisi dagli alberi del nostro giardino (avendo cura che questi siano ben asciutti e abbastanza robusti da sorreggere il peso delle decorazioni, ma che lo spessore del fusto non sia eccessivamente grosso, per non compromettere l’armonia della composizione), oppure acquistati direttamente dal nostro fioraio di fiducia. Questi saranno poi decorati seguendo le modalità indicate sotto.

Materiali:

  • 5-6 rami robusti, ma non troppo grossi, e ben asciutti (sono particolarmente adatti a questo scopo i rami di ciliegio, pesco, albicocco o calicantus in fiore)
  • Vaso di vetro o ceramica
  • Sabbia o pietre per stabilizzare il ramo nel vaso
  • Uova di Pasqua decorative o dipinte (meglio se preventivamente private del contenuto)
  • Fiori veri o realizzati con la carta velina
  • Decorazioni a tema pasquale (coniglietti, pulcini, fiori, ecc.)
  • Nastro decorativo (opzionale)
  • Filo trasparente o nastrino di rafia
  • Colla a caldo

Procedimento:

Iniziamo scegliendo 5-6 rami robusti e asciutti, possibilmente con diverse ramificazioni per ottenere una composizione più interessante, che andranno posizionati in un vaso, stabilizzandoli con della sabbia o delle piccole pietre.
È giunto il momento di decorare il nostro albero di Pasqua fai da te: cominciamo attaccando i fiori di carta (possono facilmente essere realizzati in casa con della carta velina colorata, da cui ritagliare dei piccoli petali che andranno poi fissati tra di loro utilizzando la colla) con la colla a caldo sulle giunture dei rami, poi le decorazioni a tema pasquale (come piccoli coniglietti di feltro, pulcini) e, infine, le uova colorate, che possiamo preparare seguendo il procedimento delineato sopra e poi appendere con del filo trasparente fissato a una delle estremità dell’uovo con la colla. Qualora le uova sode dovessero risultare troppo pesanti per il nostro ramo, possiamo “svuotarle” praticando due fori con uno spillo alle estremità e soffiando nel foro superiore, in modo che albume e tuorlo possano uscire da quello alla base, e poi immergerle nell’acqua colorata (in questo caso i “coloranti” vanno bolliti in precedenza per qualche minuto nell’acqua, e le uova andranno poi immerse in questa a fuoco spento).
Se lo desideriamo, possiamo poi aggiungere dei nastri decorativi ai rami o alla base del vaso, giocando con colori pastello o altre tonalità a tema pasquale. Ecco una magnifica decorazione pasquale fai da te, da utilizzare come centrotavola o come soprammobile di benvenuto all’ingresso della nostra abitazione!

Decorazioni pasquali fai-da-te: ghirlanda di Pasqua rustica con foglie e fiori

Quale modo migliore di accogliere gli ospiti durante il periodo pasquale che con una ghirlanda rustica, che richiama le tonalità della natura che si sta risvegliando intorno a noi. Realizzarla è davvero molto semplice: tutto quello che occorre sono dei piccoli rametti, meglio se flessibili come quelli di salice, che andranno intrecciati fra di loro (se necessario aiutandosi con un supporto di metallo) e poi decorati con boccioli, piccoli fiori freschi o secchi, e tenere foglie appena raccolte.
La ghirlanda primaverile può essere impreziosita con del nastro di rafia per un tocco rustico, ma elegante, e poi appesa sul portone di casa o in soggiorno con del filo trasparente (se si usano fiori freschi durerà all’incirca per una settimana/dieci giorni). Lo sforzo per realizzarla è minimo, ma la resa davvero eccezionale: provare per credere!

Materiali:

  • Rami flessibili e asciutti (meglio ancora se raccolti durante una passeggiata all’aperto)
  • Foglie e fiori freschi, meglio ancora se con boccioli e germogli (ma vanno bene anche quelli secchi)
  • Colla a caldo
  • Rafia o nastro dal colore neutro
  • Lacca per capelli trasparente
  • Filo metallico (opzionale, per rinforzare la struttura)

Procedimento:

Partiamo costruendo la struttura della ghirlanda: per farlo, possiamo o intrecciare i rami tra di loro, e poi piegarli fino ad ottenere una forma circolare, o avvolgerli intorno a un supporto precedentemente realizzato con del filo metallico. In ambedue i casi, assicuriamoci di fissare bene le estremità della corona utilizzando della colla a caldo.
Fissiamo le foglie e i fiori lungo la ghirlanda usando, ancora una volta, la colla a caldo. Assicuriamoci di posizionarle in modo uniforme, in modo da ottenere una composizione dall’aspetto naturale e armonioso. Per un tocco extra, impreziosiamo la ghirlanda con della rafia o con del nastro di colore neutro.
Prima di appendere la ghirlanda, spruzziamo una leggera quantità di lacca per capelli su tutta la superficie. Questo passaggio aiuta a fissare i rami e le foglie, mantenendo la ghirlanda più stabile.
Una volta che la lacca è ben asciutta, non resta che appendere la ghirlanda alla nostra porta di ingresso o in soggiorno utilizzando del filo trasparente precedentemente fissato sulla cima della corona con della colla a caldo.

Condividi questo articolo


Iscriviti alla newsletter di Hellogreen